Terremoto Centro Italia: nuove scosse avvertite anche a Faenza

Continua lo sciame sismico nell’Italia centrale. Nella mattinata di mercoledì 18 gennaio 2017 diverse scosse superiori ai 5 gradi di magnitudo hanno nuovamente colpito le zone del Centro Italia. La prima scossa di magnitudo 5,4 – secondo quanto riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) – ha avuto epicentro attorno alle 10:25 tra L’Aquila e Rieti. La forte scossa è stata percepita anche a Roma, dove è stata evacuata la metro. Il terremoto è stato percepito anche nel faentino. Nuove scosse si sono poi susseguite alle 11:14 e alle 11:25. L’epicentro vicino ad Amatrice.

Aiuti ai terremotati: le indicazioni del Comune di Faenza

La solidarietà degli italiani per aiutare le vittime  del sisma nel centro Italia – iniziate dallo scorso 24 agosto – è tanta, ma gli enti locali invitano a muovere in maniera coordinata gli aiuti ai terremotati al fine di garantire un miglior soccorso.  «Sono tanti gli italiani – recita una nota del comune di Faenza – che in queste ore drammatiche vogliono mostrare la propria solidarietà aiutando le popolazioni colpite dal terremoto. Per coordinare meglio gli aiuti il Dipartimento nazionale di Protezione civile invita a non raccogliere e spedire nelle zone colpite dal sisma vestiario e altro materiale, ma a segnalare eventuali disponibilità utilizzando i canali ufficiali».

Diverse le iniziative faentine di solidarietà per la ricostruzione, in particolare il progetto “Faenza per Montegallo“, località colpita dal terremoto.

 

 

Rispondi