Al Masini il restauro del Teatrino delle marionette, opera di Romolo Liverani

Un esemplare unico del teatro del passato che ritorna dopo tanti anni a Faenza per arricchire la nostra città. Venerdì 16 dicembre, alle ore 18, presso il Foyer del Teatro Masini, verrà ufficialmente presentato alla città il Teatrino delle marionette di Casa Gessi, opera della metà del XIX secolo dello scenografo Romolo Liverani, recentemente donato al Comune di Faenza dal dottor Romolo Archi, discendente della famiglia Gessi. Alla cerimonia interverranno il sindaco Giovanni Malpezzi, il vice sindaco e assessore alla cultura Massimo Isola, Marcella Vitali e Pietro Lenzini.

Il Teatrino torna a Faenza da Roma

L’opera, dopo aver lasciato Villa Gessi a Sarna, era stata trasferita a Palazzo Gessi, dove restò durante gli anni della guerra per essere poi conservata per un certo periodo nelle cantine di Palazzo Zanelli. Dagli anni Settanta si trovava da tempo a Roma, presso l’abitazione del donatore, a cui era pervenuta con la suddivisione dell’eredità di famiglia, anche in ragione della sua attività di regista e scenografo. Si tratta di un oggetto di grande valore su cui era caduta l’attenzione di altri ben più grandi ed importanti teatri d’Italia, ma grazie al forte affetto che lega la famiglia alla città di origine, la scelta finale per la donazione è stata a favore della nostra città.

L’opera dello scenografo Romolo Liverani a metà ‘800

teatrino-marionetteIl teatrino è un esemplare quasi unico per essere ancora completo di tutte le sue parti ed infine quale particolare testimonianza della genialità dello scenografo faentino Romolo Liverani. Dipinto a tempera su carta e in parte su tela, montato su struttura lignea, il teatrino consta del boccascena e del corredo scenico: quasi un vero e proprio teatro, anche se in miniatura, per rappresentazione di melodrammi, balli e commedie, realizzato da Liverani per casa Gessi, forse nel periodo in cui l’artista fu ospite presso la villa per sfuggire all’epidemia di colera che si ebbe a Faenza nel 1855. Il Teatrino è stato restaurato a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Faenza e verrà collocato in via permanente presso il Foyer del Teatro.

Teatro Masini: inaugura il Caffè del Teatro

Con l’occasione verrà inaugurato anche il nuovo allestimento del Caffè del Teatro, con l’esposizione di una selezione di opere provenienti dalle raccolte teatrali del Comune di Faenza. Le memorie che verranno esposte per la stagione 2016-2017 sono dedicate al tenore Angelo Masini, al quale nel 1903 fu intitolato il Teatro e di cui quest’anno ricorre il 90° della morte. In esposizione anche alcuni preziosi abiti di scena del XVIII secolo.

Rispondi