Servizio civile: 1.050 nuovi posti al Mibact. A Ravenna 2 progetti

Nuovo anno, nuovi bandi. Il 4 gennaio 2017 il Mibact (Ministero per i beni culturali) ha pubblicato sul suo sito un bando per la selezione di 1.050 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale. I volontari potranno fare richiesta per aderire a 121 progetti, di cui 116 autofinanziati direttamente dal Mibact, mentre gli altri saranno offerti rispettivamente dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, da un Ente della regione Sicilia, da un Ente della regione Puglia e da un Ente Nazionale. Tra le proposte per i giovani c’è anche Ravenna con due progetti: uno all’Archivio di Stato e uno al Museo Nazionale. I volontari saranno rimborsati con un contributo di 433,80 euro al mese (il servizio civile nazionale ha durata di un anno).

Servizio civile: scadenza il 10 febbraio 2017, 433 euro al mese

Possono presentare domanda tutti i cittadini senza distinzione di sesso che abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno d’età alla data di presentazione della domanda e che siano in possesso di alcuni requisiti esplicitati nel bando. I candidati che intendono partecipare ai progetti del Mibat, devono presentare la domanda esclusivamente mediante la compilazione dell’apposito modulo informatico disponibile sulla pagina: https://www.mibact-online.beniculturali.it/web/servizio-civile. Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione è il 10 febbraio 2017 ore 14.

Servizio civile Mibact: i requisiti

I volontari devono essere cittadini italiani, cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea o cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti. Inoltre non devono aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente alcune attività illecite specificate nel bando. Non potranno presentare domanda i giovani che abbiano già prestato servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che alla data di pubblicazione del presente bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale (per l’attuazione del Programma europeo Garanzia Giovani). Inoltre non potranno prestare servizio anche coloro che abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Archivio di Stato e Museo Nazionale: i due progetti a Ravenna

I progetti autofinanziati dal Mibact sul territorio della regione Emilia-Romagna sono 15: 2 a Ravenna, 5 a Parma, 2 a Ferrara, 2 a Modena, 1 a Forlì, 1 a Bologna, 1 a Langhirano e 1 a Piacenza. Per quanto riguarda Ravenna un progetto sarà ospitato dall’Archivio di Stato e riguarderà l’area dedicata alla “valorizzazione storie e culturali locali”, mentre l’altro si svolgerà presso il Museo Nazionale nel merito della “valorizzazione sistema museale pubblico e privato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *