A Officina Democratica si parla di Brexit con Gianfranco Baldini

Fare il punto sulla situazione europea del dopo Brexit. Prosegue la programmazione di eventi di approfondimento dell’associazione politica e culturale Officina Democratica. Venerdì 13 gennaio, alle ore 20.30 presso la sala del Rione Verde sarà presentato il volume “La Gran Bretagna dopo la Brexit” a cura del professor Gianfranco Baldini, docente di scienza politica all’università di Bologna.

Al Rione Verde si approfondiscono cause ed effetti della Brexit

locandina_baldini_2017«Il dialogo con il professor Gianfranco Baldini – spiega Antonio Bandini, presidente di Officina Democratica – sarà l’occasione per parlare di come Bruxelles sia percepita dai cittadini: il referendum del giugno 2016 ha rappresentato una sfida fortissima all’establishment europeo, una sfida che i governi degli stati membri sembrano non aver ancora interpretato. Un’Unione Europea arroccata sulle politiche di austerity ed incapace di darsi una posizione comune sui grandi temi della politica internazionale – continua Antonio Bandini – è stata rifiutata dagli elettori britannici, che tradizionalmente sono i più euroscettici del continente. Il nostro dibattito di venerdì sera sarà l’occasione per interrogarci su questi temi ed approfondire anche le cause profonde del rifiuto del Regno Unito all’Ue, cercando di tratteggiare quali potranno essere gli scenari futuri sia per Londra che per le altre capitali europee, in un periodo in cui tutti i partiti (anche i più europeisti) sembrano chiudersi all’interno dei confini nazionali».

Officina Democratica: le prossime iniziative

Le iniziative dell’associazione continueranno nelle prossime settimane, con un secondo evento di approfondimento previsto per venerdì 17 febbraio e che vedrà come ospiti il politologo Piero Ignazi, esperto di sistemi politici ed editorialista di Repubblica, e lo storico Mario Del Pero, docente di storia degli Stati Uniti alla Sorbona di Parigi. «Dopo questo primo appuntamento di gennaio sulla Brexit discuteremo in un’altra serata sul fenomeno Donald Trump e su cosa la sua elezione implichi per l’America, ma anche per il resto del mondo. A guidarci nella riflessione ci saranno due esperti di primo livello come Ignazi e Del Pero»  –

«Il rinnovato interesse per le relazioni internazionali ed il fiorire di iniziative su questi temi – come i dibattiti con il sottosegretario Sandro Gozi e l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi, in città nelle prossime settimane invitati dalla scuola di formazione politica “A gonfie vele” – non possono che essere valutate positivamente, nella speranza di una sempre maggiore consapevolezza su questi temi da parte dei faentini».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *