Mei 2016: tra Daniele Silvestri, festival del giornalismo e omaggio a Battisti

Concerti, mostre, concorsi, dibattiti, la notte bianca: torna dal 23 al 25 settembre a Faenza il #NuovoMei2016: la manifestazione che raccoglie e presenta le novità del mondo musicale delle etichette indipendenti. Durante la kermesse, il 24 settembre, al Mic di Faenza, è prevista anche l’esibizione e premiazione dei vincitori della sezione pop del concorso regionale “La musica libera. Libera la musica”, organizzato dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con il Mei e altri partner del territorio.

Sabato 24 a Faenza il concerto gratuito di Daniele Silvestri

Il programma del Mei 2016 è stata presentato nella giornata di mercoledì 14 settembre a Bologna da Giordano Sangiorgi, organizzatore del Mei, che ha evidenziato i piloni portanti dell’edizione di quest’anno, definita “un numero zero”, tra cui spiccano un live di Daniele Silvestri (il 24 settembre in piazza del Popolo a Faenza, dalle ore 20,30 a ingresso libero) e il primo festival dedicato al giornalismo musicale.

Musica indipendente: 5mila addetti in Emilia-Romagna

«Voglio ringraziare gli organizzatori del Mei – ha commentato l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti – una grande e significativa realtà che la Regione segue, sostiene e con cui collabora col concorso “La musica libera. Libera la musica”, per aver acceso anche quest’anno i fari su un settore, quello della musica indipendente, che in Emilia-Romagna è di primaria importanza anche dal punto di vista economico. I dati parlano di un 26% del mercato italiano con 5mila addetti nella nostra regione. E’ anche per questo che stiamo lavorando in questo momento, dopo la legge regionale sul sostegno al cinema, in concorso tra diversi assessorati per giungere a un’analoga normativa che sostenga l’intera filiera produttiva della musica».

Festival giornalismo musicale: coordina Enrico Deregibus

Ha ancora senso parlare di giornalismo musicale in Italia? Ci sono ancora spazi per parlare della nuova musica sulle grandi testate? Hanno senso le recensioni on line? O contano di più i like su Facebook? Di quale musica parleremo in futuro? Sono alcune delle domande su cui verterà il grande incontro che si terrà al #NuovoMei2016 di Faenza sabato 24 settembre, quando i protagonisti saranno i giornalisti stessi. Un evento mai realizzato in Italia, ideato da Giordano Sangiorgi e che si avvale del coordinamento del giornalista e critico musicale Enrico Deregibus.

Mei 2016: edizione dedicata a Lucio Battisti

#NuovoMei2016 sarà anche arte e musica. Uno dei main event sarà il concerto omaggio a Lucio Battisti (sabato 24) che vede tra gli ospiti piu’ attesi Motta. Il ritrattista di artisti indie Andrea Spinelli inaugurerà la sua mostra (venerdì 23). Extraliscio (Garrincha Dischi / La Casa Dei Sonora) presenterà in anteprima in una serata tutta Made in Romagna il suo album in uscita a novembre (venerdì 23). Extraliscio è un sofisticato progetto di rivisitazione di composizioni originali della tradizione di genere dall’incontro tra Mirco Mariani e Moreno il Biondo. Chiuderà il programma la reunion dei Boohoos, meteora luminosissima e violentissima negli anni ’80 italiani (domenica 25). Infine, il #NuovoMei2016 sarà la vetrina del meglio della nuova musica emergente: sono infatti già oltre 50 i festival per emergenti presenti coi loro vincitori coordinati dalla Rete dei Festival.

“La musica libera. Libera la musica”. Pecory Greg vince e suona al Mic

E’ “Pecory Greg” il gruppo vincitore del premio Pop del concorso regionale “La musica libera. Libera la musica”, alla sesta edizione, che verrà premiato e si esibirà il 24 settembre alle ore 21 al Mic (Museo internazionale della ceramica di Faenza).  L’obiettivo è quello di offrire opportunità ai giovani musicisti e stimolare la creatività giovanile anche con testi sul tema della legalità, partendo dal linguaggio musicale, uno dei più universali. E’ stata così lanciata la sezione Musica libera per la legalità, contraddistinta dal Logo Free music! No mafia! e si è aggiunta la sezione dedicata all’Hip Hop.

La giuria di qualità, formata da direttori dei festival partner, critici musicali e produttori – tenendo conto anche del voto online, ha stabilito i vincitori: per la sezione Musica Libera- Free Music! No mafia! (nuova sezione dedicata ai brani sulla legalità) ha vinto Macola con il brano Il Prigioniero; per la sezione Rock Palco Numero Cinque con Punto di vista; per la sezione Soul e R&B Gloria Turrini con Solo Tu; per la sezione Jazz Misticanza conPianocorde; per la sezione Folk, Spacca il Silenzio! con la loro Artisti di strada “Paparaparapà”; per la sezione pop Pecori Greg con il brano My Awesome Paperotto e per l’hip hop Big Service con Mu.Sa. /Va.Ma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *