Verso nessun altrove: alla Bottega Bertaccini la nuova mostra di Martino Neri

A tre anni dalla sua ultima mostra alla Galleria della Molinella, l’artista faentino Martino Neri presenta le sue nuove opere. Sabato 1 ottobre 2016 (ore 18) alla Bottega Bertaccini di Faenza (corso Garibaldi, 4) inaugurerà la mostra di pittura “Verso nessun altrove”. L’esposizione resterà aperta fino al 29 ottobre dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30 (chiuso domenica e lunedì mattina). “Ho sempre cercato – dichiara l’artista Martino Neri – di affrontare il lavoro della ricerca pittorica come una sorta di ‘diario per immagini‘, dove un racconto quotidiano viene descritto non con le parole, ma con una serie di rappresentazioni, le quali rispondono ad una loro logica linguistica. Cerco di trasformare sensazioni, emozioni, profumi e paesaggi, tramite un processo simile a quello adottato dai simbolisti, in figure iconiche ma assolutamente antinaturalistiche“.

Chi è Martino Neri

Nato a Faenza nel 1986, Martino Neri matura già in giovane età una sensibilità verso l’espressione pittorica. Consegue il diploma presso l’Istituto d’Arte Ballardini di Faenza e prosegue il suo percorso alla Accademia di Belle Arti di Firenze dove si diploma in pittura sotto la guida del professor Umberto Bisi. Attualmente frequenta il Biennio specialistico di Arti visive e nuovi linguaggi espressivi sempre presso l’accademia fiorentina.

Concettualmente lontano da metafisica e surrealismo storici, per quanto possa apparire loro vicino, in realtà condivide con essi solo citazioni di superficie, ad esempio alcuni particolari architettonici dechirichiani, come altre presenze inquietanti e costanti, ovvero i piccoli oggetti-totem provenienti dagli scaffali di famiglia e posti nei deserti semibui dei suoi soggetti quali spie dell’io del pittore.

Rispondi