Mar del Plata: a Faenza arrivano gli “angeli del rugby”

Rugby, amicizia, coraggio contro la ferocia della dittatura dei colonnelli che oppresse l’Argentina degli anni Settanta: tutto questo è Mar del Plata, lo spettacolo teatrale tratto dal romanzo di Claudio Fava, diretto da Giuseppe Marini e co-prodotto da Società per Attori e Accademia Perduta/Romagna Teatri, in scena da lunedì 6 a mercoledì 8 febbraio alle ore 21 al Teatro Masini di Faenza. Mar del Plata – gli “angeli del rugby” che osarono sfidare il regime argentino narra le vicenda della squadra La Plata Rugby, un gruppo di giovani ragazzi che decise di sfidare il regime militare per amore della palla ovale e della libertà e per questo venne decimato dai militari di Videla.

Mar del Plata è stato scritto da Claudio Fava

Dall’Argentina a Palermo. L’autore della sceneggiatura dei Cento Passi tramite questa vicenda argentina ha voluto rendere omaggio a chi ha il coraggio di dire “no” ai regimi. Anche in Italia c’è chi è decido di restare ed è morto per i suoi ideali. «Ho cercato di riannodare i fili invisibili che legano vite lontane tra loro – spiega l’autore Claudio Fava – i giovani agenti di Paolo Borsellino che rinunciano alle ferie per far da scorta al loro giudice, i giovani rugbisti di Mar del Plata che rinunciano a trovare rifugio in Francia pur di giocarsi fino all’ultima partita il loro campionato».

Come una squadra di rugby ha sfidato il regime

Mar del Plata racconta una storia vera, quella della squadra La Plata Rugby, un gruppo di ragazzi che alla fine degli anni Settanta, nell’Argentina della dittatura dei colonnelli, venne decimato dalla ferocia dei militari di Videla ma che rimase in campo a giocare fino alla fine del campionato. Raul Barandiaran, l’unico sopravvissuto a quella tragedia, ancora oggi è il testimone vivente della squadra che decise di correre contro la violenza e l’oppressione, tenendo stretta al petto la palla ovale, a perenne testimonianza di questo nobile sport nel quale «una volta sceso in campo non puoi fuggire o nasconderti, devi batterti con coraggio, lealtà e altruismo». Interpreti dello spettacolo sono Claudio Casadio, Giovanni Anzaldo, Fabio Bussotti, Andrea Paolotti, Tito Vittori, Edoardo Frullini, Fiorenzo Lo Presti, Giorgia Palmucci, Alessandro Patregnani e Guglielmo Poggi. Gli interpreti dello spettacolo saranno inoltre protagonisti dell’Incontro con gli Artisti che si terrà martedì 7 febbraio alle ore 18 al Ridotto del Teatro Masini (l’ingresso all’incontro è gratuito).

Mar del Plata: uno spettacolo che non lascia indifferenti

Uno spettacolo che oltre a commuovere fa anche riflettere. «A Buenos Aires come a Catania – conclude l’autore –  Negli anni ho imparato a raccontare quei morti con le parole dei vivi, le madri di Plaza de Mayo, le vedove di via d’Amelio… Ho provato a immaginare com’erano vissuti e perché avevano fatto quello che scelsero di fare». Mar del Plata ha riscosso un consenso unanime di critica e pubblico nel corso della sua tournée nazionale e dopo le repliche faentine, lo spettacolo andrà in scena al Teatro Diego Fabbri di Forlì (da giovedì 9 a domenica 12 febbraio) e al Teatro Alighieri di Ravenna (21 e 22 febbraio).

Rispondi