Federica Bovolenta a Faenza: una vita tra volley, impegno ed educazione

Una serata speciale per l’annuale “Festa degli auguri”, meeting del Panathlon Club Faenza. Venerdì 16 dicembre dalle ore 20,15 al Ristorante Hotel Cavallino (via Forlivese, 185) sarà a Faenza, come ospite d’onore, Federica Bovolenta per raccontare la sua grande avventura di sportiva, di madre e di compagna di vita di Vigor Bovolenta, il campione di volley scomparso sul campo di gara nel marzo 2012. Dall’impegno di Federica è nata l’associazione “Noi non ci lasceremo mai” che ha tra i propri scopi, anche quello di “Educare i Giovani alla cultura dello sport”.

La campionessa del volley e l’impegno educativo

All’interno del suo libro scrive Federica Bovolenta: «Soltanto una solida consapevolezza di quei valori di sportività ed educazione possono mettere nella condizione i giovani di affrontare con equilibrio il proprio futuro che, in sintesi, è il futuro di questa nostra terra». «Sono parole molto vicine alla mission del Panathlon International – commenta il presidente faentino Mauro Benericetti – visione dello sport, quello vero, fatto di sacrifici, di dedizione e di grande fair play».

Nel 2013 Federcia Bovolenta scrive “Noi non ci lasceremo mai”

Vigor Bovolenta, scomparso nel 2012. Foto: Fiorenzo Galbiati
Vigor Bovolenta, scomparso nel 2012. Foto: Fiorenzo Galbiati

Federica Lisi Bovolenta, stella della pallavolo femminile, azzurra ai Mondiali juniores e Universiadi in Nazionale, al culmine della sua carriera, abbandonò lo sport per dedicarsi totalmente al ruolo di moglie e madre. Oggi Federica si dedica a tempo pieno ai suoi cinque bambini (Alessandro di 12 anni, Arianna di 8, le gemelle Angelica e Aurora di 6 e il piccolo Andrea di 4) e alla sua missione: tifare la vita al grido di non mollare mai! Nel dicembre 2013 ha pubblicato il libro dal titolo “Noi non ci lasceremo mai”, scritto a quattro mani con Anna Cherubini, in cui racconta la sua storia d’amore con il marito Vigor Bovolenta: un inno alla vita, lo definiranno i critici e le migliaia di persone che lo hanno letto. Per Federica inizia un’avventura che la porterà in giro per l’Italia a promuovere la vita come valore inestimabile e come dono da valorizzare il più possibile, attraverso un impegno che si concretizza nella realizzazione di eventi come Bovelix, Bovoday, e il Bovotour che catalizzano migliaia di persone nel ricordo del grande Vigor e dei valori da lui condivisi: amicizia, sport anche come aggregazione, gioco, divertimento e solidarietà.

L’associazione diffonde defibrillatori nelle palestre

Nell’aprile del 2015 nasce l’associazione Onlus “Noi non ci lasceremo mai” che è la sintesi della missione di vita di Federica: aiutare chiunque a vivere con maggior consapevolezza, e quindi con migliore qualità, quel bene tanto “scontato” quanto prezioso, che è la Vita. Nel 2016 arriva il “#16CUORE” progetto itinerante dell’associazione “Noi non ci lasceremo mai” che quest’anno ha perseguito l’obiettivo della diffusione della cultura della Cardioprotezione con l’acquisto e l’installazione di sei defibrillatori semiautomatici a Marina di Ravenna per coprire scuole elementari, palestre delle scuole medie, postazione 118, campi sportivi di calcio e atletica leggera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *