Diennea festeggia 20 anni: fatturato da 9 mln di euro per l’azienda di Faenza

Nuovo look, nuovi progetti per Diennea azienda faentina specializzata in sviluppo di progetti digital marketing nata nel 1996 che festeggia i primi vent’anni di attività. L’azienda ha celebrato questo importante traguardo con il rinnovamento della propria immagine, a partire dal logo e dal sito web, al fine di raccontare la sua nuova identità: un partner completo che affianca le aziende nella costruzione della propria strategia sul digitale. Tuttavia, il vero segreto del successo di Diennea sono le persone che ne fanno parte e hanno contribuito, giorno dopo giorno, a costruire in vent’anni un’azienda consolidata che oggi conta 120 figure specializzate, tre sedi in Italia (Faenza, Milano e Pisa) e una a Parigi e oltre 600 clienti, tra cui Findomestic e Canon, i primi storici e affezionati, Ducati, BMW, Eataly, Stroili, Imetec, Canali, ArcaPlanet e moltissimi altri.

«Siamo molto soddisfatti dei risultati che abbiamo raggiunto in questi anni – ha commentato Florida Farruku, general manager di Diennea-MagNewse – i dati del 2016 ci confermano una crescita del 15% rispetto all’anno precedente con un fatturato di quasi 9 milioni di euro. Diennea è riconosciuta come un riferimento nel digital direct marketing, grazie anche alla nostra vision Customer Centric che ha sempre guidato la nostra strategia. Abbiamo maturato 20 anni di esperienza nella gestione del contatto, che rappresenta il maggior patrimonio informativo di un’azienda ed è stato il driver per lo sviluppo delle nostre piattaforme, oggi elemento centrale in tutte le soluzioni consulenziali e progettuali che proponiamo al mercato».

Diennea nasce a Faenza nel 1996

Diennea nasce nel 1996, quando il web sembrava solo una questione “tecnica”, da un’idea di due imprenditori e anime tecnologiche, Maurizio Fionda e Stefania Pirazzini, oggi rispettivamente Ceo e presidente dell’azienda. Nel 2000, quando il termine “newsletter” era ancora sconosciuto ai più, Maurizio Fionda risponde così all’esigenza di un amico e presidente di un’associazione che gli chiede di progettare un sito web: “Differenziati per inviare le novità agli associati, comunica con una newsletter!”. E’ l’anno del lancio di MagNews, la prima piattaforma tecnologica italiana per la comunicazione multicanale, che da quel momento in poi rappresenterà il core business dell’azienda.

Nel 2016 il lancio di EmailSuccess

Da qui avvengono il cambio di sede, dovuto all’ampliamento dell’organico, e l’introduzione di nuove aree specializzate, dal marketing, alle Hr, alle Operations, all’Help Desk, per dare un servizio sempre più continuativo ai clienti, fino alla più recente unit dedicata allo sviluppo di progetti di digital strategy (Social Media, Content Marketing, Ecommerce, Lead Generation), nata nel 2015. Nel 2016 viene lanciato EmailSuccess, un software proprietario per la Delivery di alti volumi di email, in grado di ottimizzare le performance e la reputazione dei grandi speditori in tutti i settori.

Un’eccellenza della Silicon Valley romagnola

Vent’anni trascorsi nella Silicon Valley romagnola, durante i quali l’azienda si è innovata e ampliata sempre di più, senza mai perdere la genuinità della provincia e i valori su cui si fonda Diennea, che sono passione, impegno, innovazione e flessibilità. Il team di developers di Diennea è attivo anche nello sviluppo di progetti Open Source che sono al cuore di MagNews e in cui Diennea investe da anni. BlazingCache, Majordodo e HerdDB sono i principali progetti nati con l’obiettivo di offrire alle aziende di tutto il mondo soluzioni per gestire grandi volumi di dati in sistemi distribuiti.

L’investimento sull’ex colonia di Castel Raniero

La firma è arrivata il 29 giugno 2016: ora bisognerà attendere quattro anni per far sì che l’ex-colonia di Castel Raniero acquisti nuova vita. Lo stabile sarà infatti la nuova sede di Diennea, azienda di digital marketing con sede a Faenza, che si è aggiudicata  il bando emesso dall’Asp della Romagna faentina, proprietaria dello stabile, e lo avrà in gestione per 35 anni. Un investimento, quello per il recupero dell’ex colonia, da circa 3,5 milioni di euro che consentiranno la messa in sicurezza dello stabile e un futuro dello stesso come incubatore di startup.

Rispondi