Tante micro-storie in piccole piastrelle: la mostra di Cristiano Marchetti

Una mostra in cui l’artista Cristiano Marchetti compie un vero e proprio “ritorno alle origini”, a quella ceramica che lo ha visto come studente del Ballardini. Piccole piastrelle, tutte pezzi unici, in cui risaltano le sue qualità pittoriche. Prese una ad una raccontano micro-storie, tutte insieme compongono un unico grande affresco in cui sarà facile riconoscere la sua storia e i suoi riferimenti artistici. Mercoledì 7 dicembre 2016 ore 18 presso la Bottega Bertaccini di Faenza si svolgerà l’inaugurazione della mostra “Kry” di Cristiano Marchetti, a cura di Viola Emaldi, direttrice del corso Its a Faenza. La mostra resterà aperta fino al 14 gennaio 2017

Chi è Cristiano Marchetti

Cristiano Marchetti, classe 1974, si diploma come Maestro d’Arte nel 1996 all’istituto per la Ceramica “Gaetano Ballardini” di Faenza. Successivamente si iscrive al corso di pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna dove si diploma nell’anno 2000. Lavora principalmente con la pittura, basata su una ricerca e una visione infantile, strettamente legata alla street-art, al linguaggio dello skate e ai cartoni animati. Il suo approccio alla tela è istintivo, giocata sul gesto e sulla matericità della pasta pittorica, estremamente ironico e provocatorio. Preferisce firmare le sue opere come Kry o Grancarlo.
Oltre che di pittura e street-art si occupa di arte grafica, video, decorazione e allestimenti. Collabora con il collettivo di Kha – recycled design e il Team Ginko con opere di riqualificazione urbana. Vive e lavora a Faenza.

ajaxmail

 

Rispondi