Cristiano Cavina e Barbara Donati insieme alla Bottega Bertaccini

Dopo le feste che l’Epifania se le è portate via, la Bottega Bertaccini di Faenza riprende la propria attività fra libri, arte e incontri. Giovedì 12 gennaio alle ore 17,30 ospiterà lo scrittore Cristiano Cavina e l’artista Barbara Donati: insieme hanno realizzato per noi una cartella che contiene un racconto inedito di Cristiano Cavina “Camilla, fantasma e camomilla” e una xilografia originale di Barbara Donati. Una cartella numerata e firmata dagli autori, tirata in 35 esemplari dalla Vecchia Stamperia di Damiano Bandini in via Castellani e messa in vendita a un prezzo decisamente popolare. Un oggetto da collezione.

«Siamo al quinto capitolo della nostra piccola collezione di “edizioni d’arte” iniziata nel 2012 con la cartella “Ritrat”, una poesia di Giovanni Nadiani e una xilografia di Enrico Versari – spiega Renzo Bertaccini della Bottega Bertaccini – nel 2013 uscì la cartella “Nuvèmbar”, una poesia di Giuseppe Bellosi e una xilografia di Luigi Berardi; nel 2014 la cartella “Befane”, un racconto di Eraldo Baldini e una xilo di Umberto Giovannini. Lo scorso anno invece abbiamo pubblicato la cartella “Prima e dopo”, con un racconto di Carlo Lucarelli e un’incisione di Alberto Mingotti».

Al termine della presentazione, sarà offerto un piccolo brindisi con lo spumante e il panettone che si sono salvati dalle ultime feste.

Cristiano Cavina: le pubblicazioni

Cristiano Cavina è nato a Casola Valsenio (o forse a Faenza…) nel 1974. E’ uno dei più apprezzati e conosciuti scrittori italiani. Nel 2003 pubblica il primo romanzo, Alla grande (Premio Tondelli 2006), a cui seguiranno Nel paese di Tolintesàc (2005), Un’ultima stagione da esordienti (2006), I frutti dimenticati (2008), Scavare una buca (2010), Romagna mia! (2012), Inutile Tentare Imprigionare Sogni (2013), La pizza per autodidatti (2014), Pinna Morsicata (2016) e il recentissimo Bella Napoli.

Barbara Donati: la tecnica della xilografia

Barbara Donati, dopo la laurea in Conservazione dei Beni Culturali a Ravenna, ha proseguito studiando incisione prima all’Accademia di Bologna poi alla Scuola di specializzazione Il Bisonte di Firenze, frequentando in seguito l’Accademia Drosselmeier, Scuola per librai e giocattolai e Centro studi di letteratura per ragazzi. A volte incide il legno, lo inchiostra e lo stampa su carta, con la tecnica della xilografia. Altre volte lavora direttamente su carta con inchiostri, acquerelli e matite. Ha pubblicato la storia illustrata La grotta di Re Tiberio (Cartabianca Editore).

Venerdì 13 la Notte dei licei classici

E’ giunta alla terza edizione “La notte dei Licei Classici”, una iniziativa nazionale che quest’anno coinvolge in contemporanea 367 scuole e che si terrà venerdì 13 gennaio dalle ore 18 fino alle 24. Anche il Liceo Torricelli di Faenza di via Santa Maria dell’Angelo 1 aprirà le proprie porte a tutta la cittadinanza. Il ricchissimo programma prevede letture, concerti, teatro, danza, mostre fotografiche e di pittura, conferenze, incontri con l’autore, presentazioni di libri, letture di poesie…

Rispondi