A Faenza ancora tre incontri per conoscere meglio la Costituzione

Tre incontri per conoscere meglio i valori della nostra costituzione attraverso la storia del pensiero cattolico democratico. Dopo il primo incontro tenutosi lunedì 12, prosegue il ciclo di conferenze “1946-2016. 70 anni dopo, quale futuro per la Repubblica?”, organizzato dal Centro di documentazione don Tonino Bello di Faenza e dal Centro per la Pastorale sociale della diocesi di Faenza-Modigliana. La “don Tonino Bello” è un’associazione che promuove, tramite la disponibilità di una propria biblioteca e videoteca e ludoteca, lo sviluppo della pace, del volontariato e l’educazione alla mondialità. L’altro soggetto promotore, la Pastorale sociale, vede come sacerdote delegato è don Otello Galassi, da sempre attivo sulle tematiche della lotta all’emarginazione e la sensibilizzazione alla cittadinanza. Le due realtà hanno promosso una serie di incontri con ospiti di rilievo per approfondire il tema dello sviluppo e dell’attualità della Costituzione.

Paolo Maddalena: Il rapporto tra Costituzione e lobby

Paolo Maddalena
Paolo Maddalena, ha fatto parte della Corte Costituzionale

La conferenza di venerdì 16 settembre (ore 20.45 a Faenza, Sala san Carlo, in piazza XI Febbraio 4) vedrà come relatore Paolo Maddalena, docente di Istituzioni di diritto romano e membro della Corte Costituzionale fra il 2002 e il 2011. Il professore discuterà gli scenari che si prospettano per la Repubblica italiana intesa come bene comune, alla luce dei sempre più frequenti interventi di società finanziarie estere nell’attualità politica del Paese. Che ruolo hanno le analisi pubblicate da JP Morgan e Bloomberg che mettono in discussione la natura sociale delle costituzioni dell’Europa meridionale?

Mercoledì 21: La nuova Costituzione sotto lente

La settimana seguente, mercoledì 21 settembre (stesso posto e stessa ora) si parlerà invece della “La (nuova) Costituzione più brutta del mondo” . A dire la sua sulla recente riforma Renzi-Boschi, che sarà sottoposta a referendum confermativo a novembre, sarà Raniero La Valle. La Valle, giornalista, saggista e già senatore, è un esperto del pensiero democratico cattolico in Italia: la sua relazione si incentrerà sulle critiche alla proposta di revisione costituzionale, e poi seguirà un dibattito con il pubblico anche in vista di ulteriori approfondimenti.

Costituzione: l’apporto del mondo cattolico

Concluderà il ciclo di incontri lunedì 26 settembre il professor Daniele Menozzi (docente di Storia contemporanea alla Scuola Normale Superiore di Pisa) che parlerà del “ mondo cattolico, la nascita della Repubblica e il varo della Costituzione”. In totale si tratta dunque di tre incontri a Faenza a cavallo fra l’attualità politica e la storia del pensiero cattolico democratico, che si trova – insieme al pensiero socialista ed a quello laico-liberale – alle basi della carta costituzionale e dei valori che la ispirano.

volantino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *