ConfartigianatoDay: oltre 3.500 imprese coinvolte nella provincia di Ravenna

Premi agli associati, visite dei sindaci alle aziende artigiane più virtuose e presentazione del nuovo report congiunturale: sono tanti gli appuntamenti che si svolgeranno in tutti i diciotto comuni della provincia di Ravenna giovedì 17 novembre 2016. Durante la giornata si svolgerà, organizzata dalla Confartigianato della provincia di Ravenna, la quarta edizione del ConfartigianatoDay. «Non cambia la formula di quest’iniziativa – precisano da Confartigianato -, ideata con l’obiettivo di far meglio conoscere sia l’associazione, che nella nostra provincia associa oltre 3.500 imprese, da quelle individuali a quelle con decine di dipendenti, sia le aziende stesse ed il lavoro quotidiano di migliaia di imprenditori artigiani». Si comincerà in mattinata con i sindaci dei diciotto Comuni, accompagnati da rappresentanti dell’associazione, che andranno a visitare un’azienda artigiana associata operante nel territorio.

ConfartigianatoDay 2016: giovedì 17 la premiazione

Nel pomeriggio, alle 17.30 presso Palazzo Rasponi, a Ravenna, sarà la volta della cerimonia di premiazione della dodicesima edizione de “I protagonisti dello sviluppo”, il concorso che premia dodici aziende che si sono distinte, in ambito provinciale, attraverso un percorso di benchmarking e valutate secondo parametri di crescita economica, occupazionale, di innovazione, di qualità dei prodotti. Ai vincitori sarà consegnata una targa in ceramica.

Il report sullo stato delle imprese Confartigianato

Prima della cerimonia di consegna delle targhe ai ‘Protagonisti’ per il ConfartigianatoDay 2016, è previsto l’intervento di Licia Redolfi, di Osservatorio Mpi – Confartigianato Emilia Romagna, che illustrerà la rilevazione sui dati congiunturali più aggiornati relativamente all’economia regionale e provinciale. Si tratta di uno studio che, giunto alla sua quinta edizione, rappresenta una vera e propria fotografia dell’andamento economico delle imprese.

“Necessarie misure non demagogiche e a misura di impresa”

Nella loro introduzione al rapporto, Riccardo Caroli e Tiziano Samorè, rispettivamente presidente e segretario della Confartigianato della provincia di Ravenna, hanno rilevato come sia necessario per superare le difficoltà economiche «che tutti insieme ci si ponga l’obiettivo di orientare le scelte del sistema Paese, ricomprendendo in questo anche le comunità locali per raggiungere un risultato più grande, e cioè quello della crescita stabile. Ecco il senso di questa analisi congiunturale: dall’analisi dei freddi dati, fare in modo che chi è chiamato a definire le scelte di Istituzioni ed Enti Locali sia in grado di fare le scelte giuste: scelte non demagogiche ma ponderate. E, soprattutto, ‘a misura di impresa’, perché senza aziende competitive non si difendono e non si creano posti di lavoro, impedendo quindi lo sviluppo non solo economico, ma anche sociale del nostro territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *