Il 2017 del Centro Sub Nuoto Faenza: “Vogliamo crescere non solo nei numeri”

Mancano sette mesi all’evento e l’organizzazione del Centro Sub Nuoto Club 2000 è già a buon punto: i Campionati italiani di Fotografia subacquea digitale saranno la manifestazione di punta della società sportiva faentina, che però ha ormai pronte altre novità. «Il 2017 sarà un anno importante quanto quello che lo ha preceduto – afferma Antonio Marcelli, presidente di tutti gli “acquatici” manfredi, tornato da pochi giorni da Otranto dove si svolgerà la kermesse dei fotosub italiani -. Con buona probabilità a metà giugno le nostre piscine ospiteranno un’altra competizione nazionale alla quale parteciperanno centinaia di atleti: manca solo la comunicazione ufficiale che consideriamo una pura formalità».

Centro Sub Nuoto: l’unione dello sport acquatico faentino

Quest’anno il Centro Sub Nuoto manderà in acqua un numero crescente di giovani atleti ed atlete con la prospettiva di incassare ancora più soddisfazioni rispetto al 2016. «La tendenza è questa e siamo tutti impegnati a consolidare la nostra struttura – prosegue Antonio Marcelli – dirigenti, allenatori e collaboratori hanno come obiettivo comune lo sviluppo della società non solo nei numeri. L’anno scorso abbiamo completato il percorso di unificazione di tutte le entità sportive dell’acqua in una sola società; tra qualche settimana avvieremo un altro percorso che vedrà il Centro Sub Nuoto protagonista, assieme ad altri che condividono i nostri intenti, di un’importante operazione destinata a fare crescere lo sport faentino. A fine mese illustreremo l’iniziativa».

Dal 23 settembre al primo ottobre i Campionati italiani di Fotografia subacquea

Intanto s’avvicina l’EuDi Show di Bologna Fiere, in cui nella giornata conclusiva di domenica 5 marzo il Centro Sub Nuoto presenterà al pubblico e alla stampa i Campionati italiani di Fotografia subacquea digitale in programma tra sabato 23 settembre e domenica 1 ottobre nelle acque al largo delle coste rocciose a sud delle spiagge salentine, più esattamente nella zona compresa fra Otranto e Porto Badisco. Carlo Donati, Andrea Giulianini e Antonio Marcelli sono stati in Puglia la scorsa settimana per definire diversi aspetti organizzativi con il gestore tecnico locale, lo “Scuba Diving”, e con il Koinè Hotel Club che si occuperà dell’accoglienza delle decine di concorrenti e dei giurati. «E’ stata anche l’occasione per rivederci con gli amici del Comitato provinciale di Lecce della Fipsas e con le autorità locali – sottolinea il presidente del Centro Sub Nuoto – che ci hanno confermato il loro sostegno, in particolare il Comune di Otranto che ci metterà a disposizione il Castello per le premiazioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *