Magia, djset e spettacolo di Kira: l’Halloween di Brisighella è Picatrix

Streghe, cartomanti, esseri soprannaturali: per la prima volta anche nel borgo medioevale di Brisighella si festeggerà la notte di Halloween, lunedì 31 ottobre 2016 e lo farà nel segno di un libro magico, il Picatrix, un antico volume arabo tradotto proprio a Brighella, paese che ha dato i natali a tanti cardinali. A partire dalle ore 19 fino alle 24 lungo le vie più antiche del borgo il visitatore potrà lasciarsi trasportare dal mistero del Picatrix, un percorso-animazione a tappe alla scoperta dell’arcano in sette punti nascosti fra riti magici, formule alchemiche e lettura del cosmo. Evento clou della serata lo spettacolo del danzatore Kira in piazza Carducci. Infine, da Mezzanotte fino alle ore 2 la festa continua con un Dj set in maschera alla Rocca di Brisighella.

Un evento organizzato dai giovani di Brisighella

tamburi-brisighellaCartomanti e mercato di Halloween con opere dell’ingegno e artigianato artistico faranno da cornice lungo via Porta Fiorentina e via Naldi. Una manifestazione nata dalla voglia dei giovani di innovare le tradizioni del proprio paese. «Questa idea è nata sostanzialmente da noi giovani brisighellesi – commenta Susanna Rondinini, una delle organizzatrici di “Il mistero del Picatrix” – dopo la bella esperienza di “Brisighella vintage” che ci ha visti coinvolti quest’estate con una variopinta sfilata ricreando i film e le serie tv dagli anni ’50 agli anni ’80. Dopo questo successo abbiamo pensato fosse bello organizzare qualcosa per una festa per cui a Brisighella non è mai stato fatto nulla finora». Dopo essersi riuniti col sindaco, la vice sindaco e la Pro Loco, il team organizzativo ha lavorato per circa un mese e ha organizzato vari percorsi interattivi con i quali portare i visitatori alla scoperta del Picatrix, un famoso manoscritto di magia astrologica-talismanica incentrata sulla purificazione dell’anima.

Per Halloween il Djset alla Rocca

danza-brisighellaUn evento per i grandi e per i più piccoli. In piazza Marconi verà allestito un set fotografico dove poter lasciarsi immortalare in costume grazie all’allestimento dello Studio Oblo. Via Fossa verrà trasformata nell’area Bimbi Dolcetto e Scherzetto con banchi di dolciumi, gonfiabili, truccabimbi, spettacoli di marionette e baby dance nel Teatro Giardino. Spettacoli di Giocoleria e Fachirismo, Bolle di Sapone infuocate, Mangiafuoco, Danza Acrobatica e Bastard Jazz Marching Band. Il tempo dell’evento sarà scandito dai Tamburi Medioevali di Brisighella. I visitatori potranno rifocillarsi nelle tante locande allestite per l’occasione (osterie, ristoranti e stand gastronomico). «Il borgo si presta particolarmente bene – afferma Susanna Rondinini – per far sì che questa festa venga nel migliore dei modi. L’apertura della Rocca poi è ciò di più bello che la gente potrebbe aspettarsi. Forse le persone che non conoscono a fondo Brisighella non possono capire la rarità di questa concessione, ciò fa noi ragazzi ancora più responsabili dell’evento che andiamo a realizzare».

Evento clou: lo spettacolo di Kira

Lo spettacolo finale in Piazza Carducci vedrà protagonista Marco Cristofori, in arte Kira, finalista di Italian’s Got Talent, con una sua particolare versione dell’Uomo Vitruviano assieme alla ginnasta brisighellese Nadia Gentilini: una performance sempre sul solco dei temi del Picatrix. «Da brisighellese – conclude Susanna – e sì, “di parte” perché innamorata del mio paese, credo che questa festa valga la pena, perché oltre all’organizzazione che c’è stata e c’è dietro, credo che ancora una volta Brisighella possa dare prova della magia che riesce a sprigionare quando è “in festa”».

Il Picatrix: il libro magico tradotto solo nel ’94

prova5halloween-2016Un appuntamento, quello di Halloween a Brisighella, per conoscere i misteri e i segreti di un libro, il Picatrix, che proprio a Brisighella è stato trascritto il 26 maggio 1536 dall’arabo al latino da un autore anonimo. Il Picatrix è un libro di profezie magico-astrologiche la cui divulgazione fu contrastata dal dominio papale: la traduzione ha avuto stampa solo in epoca recente, nel 1994, grazie al lavoro di di Andrea Vitali, direttore artistico delle Feste Medievali di Brisighella, e di Vincenzo Galassini presidente dell’associazione Feste Medievali.

L’ingresso al centro storico richiede un contributo di 3 euro; gratuito per i bambini e i ragazzi con meno di 14 anni, per gli over 65 e per i residenti del centro.

Per ulteriori informazioni su Halloween e cultura popolare romagnola, si rimanda alla recensione del libro, edito da Ponte Vecchio, “Halloween” di Eraldo Baldini e Giuseppe Bellosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *