Allerta meteo: anche la Romagna Faentina nel nuovo portale della Regione

Un portale unico sul web con il quale gestire al meglio le emergenze meteo. Prevista per inizio marzo la sperimentazione online di una nuova piattaforma multimediale che consentirà a sindaci, Protezione civile, Prefetture, giornalisti e cittadini di registrarsi e ricevere in tempo reale notifiche relative alle emergenze meteorologiche. I sei Comuni della Romagna Faentina saranno fra gli apripista nell’utilizzo del nuovo sistema informativo, presentato il 25 gennaio a Bologna nella sede della Regione.

Durante il mese di febbraio avrà infatti luogo la formazione di tutti i soggetti coinvolti: il nuovo portale verrà gestito dall’Agenzia di Protezione civile regionale e dall’Arpae, i cui rappresentanti erano presenti al Convegno che ha dato l’avvio ufficiale alla sperimentazione, alla presenza dell’assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo e di altri esponenti legati all’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) e a “Italia sicura”, la struttura della presidenza del Consiglio dedicata al contrasto al dissesto idrogeologico. L’obiettivo principale del progetto è quello di far convergere informazioni e strumenti utili in situazione di allerta, attraverso un punto di accesso unificato.

Il sito, consultabile anche da smartphone, consentirà il monitoraggio di dati nonché la visione dei piani di protezione civile delle amministrazioni locali. Il servizio che vuole essere fornito alla cittadinanza punta alla trasparenza delle informazioni e all’aggiornamento 24 ore su 24 della situazione meteo dei singoli comuni.

L’evidenza di eventuali criticità passerà attraverso lo strumento di una mappa regionale, che si colorerà in base al codice colore previsto (verde-giallo-arancione-rosso), in modo tale da essere comprensibile ed immediata nel descrivere l’eventuale situazione di allerta per il giorno stesso e quello seguente. Caratteristica della mappa è il fatto che sarà georeferenziata in modo tale da garantire rapido accesso alle informazioni locali.

Il ruolo dei sindaci sarà cruciale nella diffusione tempestiva delle informazioni

In quanto destinatari prioritari delle comunicazioni degli enti regionali, spetterà ai sindaci pubblicare aggiornamenti e notifiche dirette delle allerte ai cittadini che si iscriveranno al servizio web indicato. Al Portale viene affidata una duplice funzione: oltre ad essere pensato come uno strumento di lavoro condiviso per le strutture che monitorano il sistema di allertamento regionale, diventa anche organo di informazione per la cittadinanza, che potrà ora avere una fonte ufficiale a cui fare riferimento per reperire informazioni su rischi e allerte.

La formazione avrà luogo partire dal prossimo febbraio, attraverso incontri a livello provinciale volti ad istruire i sindaci ed il personale del sistema di protezione civile: Prefetture, Province e Città metropolitana di Bologna, Comuni e Unioni. Proporio le Unioni avranno un ruolo di primo piano, come nel caso della Romagna Faentina, dove tale funzione è stata conferita dai Comuni all’ente già nel 2015 e la cui delega è in capo al presidente Giovanni Malpezzi. Sono previsti per i prossimi mesi anche momenti di formazione a 360°, che vedranno il coinvolgimento di volontari di Protezione civile, Arpae, Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine, Capitanerie di porto, operatori del 118, Aipo, consorzi e gestori di infrastrutture e servizi essenziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *